“Posizione di garanzia in Salute Mentale e responsabilità nelle cure alla luce della Legge Gelli”. Il 6 ottobre a Bergamo, al Convegno realizzato da A.N.I.N ed I.D.E.N., Marco Contro presidente Ipasvi Rovigo, in qualità di infermiere giurista, ha illustrato all’uditorio i tratti salienti e le implicazioni giuridiche della posizione di garanzia degli esercenti le professioni sanitarie.

“Posizione di garanzia in Salute Mentale e responsabilità nelle cure alla luce della Legge Gelli”. Il 6 ottobre a Bergamo,  al Convegno realizzato da A.N.I.N ed I.D.E.N., Marco Contro presidente Ipasvi Rovigo, in qualità di infermiere giurista, ha illustrato all’uditorio i tratti salienti e le implicazioni giuridiche della posizione di garanzia degli esercenti le professioni sanitarie.

Il 6 ottobre 2017, presso il Centro Congressi di via Papa Giovanni XXIII a Bergamo, si è tenuto il convegno “Posizione di garanzia in Salute Mentale e responsabilità nelle cure alla luce della Legge Gelli”, organizzato da A.N.I.N. (Associazione Nazionale Infermieri Neuroscienze) ed I.D.E.M. (Infermieri della Mente), per discutere di sicurezza delle cure e responsabilità professionale dei professionisti della salute.
Destinatari dell’evento i professionisti che operano nel delicatissimo ambito della salute mentale: Medici, Infermieri, Educatori Professionali, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica, Terapisti Occupazionali ed Assistenti Sanitari.
All’evento si è discusso delle implicazioni etiche, deontologiche e giuridiche dell’esercizio professionale ed ha visto la partecipazione del Presidente del Collegio Ipasvi di Rovigo, Marco Contro, che, nella veste di infermiere giurista ha illustrato all’uditorio i tratti salienti e le implicazioni giuridiche della posizione di garanzia degli esercenti le professioni sanitarie, viste alla luce delle innovazioni introdotte dalla “Legge Gelli”.
La sicurezza del paziente costituisce la base per una buona assistenza da parte dei professionisti sanitari;
tuttavia è possibile che essi incorrano in errori che possono causare danni al paziente stesso.
Negli ultimi anni il fenomeno della malasanità ha portato alla nascita e al successivo incremento della medicina difensiva che ha orientato le organizzazioni sanitarie ad implementare strumenti per il controllo ed il monitoraggio delle attività per la tutela dell’utente e dei professionisti operanti in tali sedi.
Queste azioni di miglioramento sono state affiancate da proposte legislative che hanno portato alla stesura e recente emanazione della legge 8 marzo 2017, n. 24 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”, meglio conosciuta come “legge Gelli”.
Il convegno ha voluto essere per i partecipanti un’occasione di conoscenza della normativa nell’ambito della Salute Mentale, con particolare riflessione sugli strumenti di pianificazione diagnostico-terapeutica in ambito psichiatrico.

BROCHURE CONVEGNO Bergamo 6 Ottobre 2017

Michele Busatto
ADMINISTRATOR
PROFILO

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos